Luce e ombra


mi chiamasti guerriera
vento d’estate che offusca
l’ansimare d’ulivi
fra trilli d’usignoli
e concerto di luna
in silenzi vellutati
Così fui erba,
fiori, frutti estivi
e grano
linguaggio di luce divenni
in ogni dove
ma l’ombra sguscia
a tradimento
e le sue mani artigli
ai raggi della luna
mentre scivola tempo dalle dita
e l’altra di me segue
soltanto i doni delle Muse
anima vagabonda
nella sera

m.a

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...