Senza mappe

L’orizzonte  è un sudario di perle.
Nella muraglia della notte
dalla battigia un suono chiaro
esplode nell’agosto incendiato
moltiplicato dalla tua presenza
che feconda  il  respiro fatto corpo.
Torna a pulsare l’organo di fuoco
ma le parole flettono ogni direzione
colme di sabbia e il vento veloce
spazia oltre tutte le frontiere.
Il verso chiude il volo obliquo
in una terra senza mappe.

© Maria Allo

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.