Maria Allo, Futuro ancestrale in «‘a varca di zagara» di Daìta Martinez

Poetarum Silva

Futuro ancestrale in ‘a varca di zagara di Daìta Martinez

Mentre l’uso dei dialetti tende a regredire rapidamente in molte regioni, la poesia in dialetto continua a essere coltivata e con risultati di alto livello in questa nuova raccolta di Daìta Martinez, tanto che la critica e i lettori hanno riconosciuto in essa una delle voci più intense della lirica siciliana. Il taglio breve dei componimenti, la ricerca di essenzialità e purezza lirica ne fanno un caso unico per esuberanza creativa e sperimentalismo audace, carico di misteriose risonanze emotive.
La ricerca stilistica dell’autrice si configura come una pura combinazione di colori, profumi, miti, per una poetica dunque di autenticità e d’immediatezza che pare non essere più concessa al linguaggio ufficiale e mass-mediologico in cui siamo immersi per aver obliato radici locali e memorie storiche. Il dialetto dell’autrice si propone così come una superstite lingua autentica, lingua “pura” e in…

View original post 711 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.