canta ciò che tace

Odore di legna bagnata bisbiglia
tra le gramigne e il vento…

artlimited_img373438

photo di Daria Endresen

 

Oggi è cupo il mare.
Tra i sibili il vento già annunciato
esplode dentro il respiro dei viventi
mentre l’Etna affonda in un bianco
che non può fare a meno dell’amore.
Conosco i suoi occhi di fuoco
nella luce dei fulmini
nella vertigine del volo
quando nelle crepe infernali
ogni scheggia può far male
a tutte le creature intorno.
Ma se ascolto il seme che matura
in fondo ad un cratere
nella terra e nell’aria cresce
memoria di ciò che ci appartiene.

© Maria Allo

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.