tra noi e le cose

Salvare le parole dalla loro esistenza momentanea, transitoria, e condurle nella nostra riconciliazione verso ciò che è durevole, è il compito di chi scrive.

Maria Zambrano

5ba350c2906b6b160982c133ebb4e88b

D’un tratto le cose esplodono sonore.

Rilucono gli alberi dopo le raffiche di  pioggia

come  palpebre spalancate

percorrono il mare nei bagliori in lontananza

mentre I Cantos di Pound rintoccano

di bellezza  “Ciò che sai amare rimane/

il resto è scoria”.

Radure sdipanano memorie

radicate nelle arterie e nelle giunture

di chi cerca di capire Faulkner, Durrell,

Kafka, Conrad, Nabokov, Fitzgerald

con uno sguardo che non dorme mai.

Tra noi e le cose un dialogo sommesso

lascia dietro una traccia

come pietre roventi bisbigliano

nella terra e nell’aria

fluttuando  verso il durevole .

© Maria Allo

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.