spazio vuoto

“Suono era e fluiva/e il brivido dentro il ciottolo/era vuoto a strapiombo”
Lorenzo Calogero
tumblr_llpzoz15g11qfe68wo1_500-1
Sarah Ann Loreth

Non c’è vento  sull’orlo della notte
Solo ferocia d’ombra al mattino
Che ci cammina sul cuore
Quando tra  diluvi di parole
Nel moto sempre quello sempre uguale
Ogni cosa si trasforma in bruma
Sospesa in volo come polvere
Che  oscilla  nei  tratti della luna
Ma indecifrabili i suoni nella notte
Non prendono mai il largo
Solo cenere dai pori delle carni
Su dune di corpi  imbavagliati per secoli
E arterie di sabbia su solchi di crepe
Per stagioni in una terra
Con occhi di addio e luce d’ombra sul cuscino
Come navigare fino al mare o precipitare
Nel delirio più interno e tragressivo

© Maria Allo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...