Tra le cose perdute

____by_invisigoth88-d9ryq7o

Nella trasfigurazione le parole abitano il mondo
In una lingua che il mondo non conosce
Eppure è la voce stessa la risposta
Attraversata dalla follia lungo il cammino
Pietrificarsi è l’ultima barriera fra noi e il mare
A dieci passi di distanza quando avanza
Un cerchio che non conosce aurora
Ognuno scopre le forme del vuoto mentre l’oggi
si sfalda tra le vene in cerca dell’alba
per coprire la sua carne nuda in balìa dei venti
E’ il tempo che separa a confonderci tutti
In cui ogni cosa a partire della notte
Si ostina a ritornare luce

© Maria Allo

Annunci

4 comments

  1. …Si ostina a diventare luce: il pensiero si pietrifica in parola, come la volontà si rivela alla coscienza nell’esistere ciclico di ogni giorno. Ma qual è l’indistinto tempo del dio? Se le nostre intenzioni ed azioni coscienti vengono sovente falciate da passioni che non tengono conto dell’esistenza dell’altro, come se il suo tempo sia indipendente dal nostro.
    “Voglio nel vento tra le foglie il Kairòs di Dafne”, ma poi… attaccherò il mio aratro ad una stella!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...