Se l’anima scende dal suo gradino ,la terra muore”

Amelia Rosselli

1426006350770296

L’orizzonte rosso comincia a declinare

diviene un cerchio linciato…

Per un attimo la terra sussulta

e in quel punto il tordo nel fondale cigola,

Il salice vede lontano.

Sai di che parlo, tu lo sai

conosci la vertigine che sale

muta di giorni stempiati.

Non regge la speranza imbavagliata

dovrai risolverti a entrare,

il labirinto aspetta.

Non indugiare.

Così ci aveva insegnato

a fare la nonna

nei crepuscoli di Settembre

qui in Sicilia.

© Maria Allo

.

Annunci

One comment

  1. Spostare di un invisbile
    cifra
    le prospettive personali
    muta il panorama
    collettivo.
    La terra resta uguale a se stessa
    l’isola resta abbracciata
    dal mare
    con altri desideri
    d’intesa
    di vita.
    Il labirinto in fondo
    siamo noi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...