accade d’inverno

artlimited_img517288
Stasera questo vento spiritato
intralcia le mie mani e taglia l’aria intorno
come la lama un tronco irregolare.
Rimani e ascolta.
L’infanzia torna
la catena d’oro col topazio bianco sul gilè
il grande pino la casa rossa” E Rosi.”
Era come mio padre
di questo di lui ricordo.
Si ergeva solenne
Attenta figghitta
ricorda
l’acqua d’aranciara non si bivi”
.
Durante l’inverno il temporale
ingrossava quei torrenti
e l’acqua scrosciava
giù dai calanchi
e quando il grande pino fu abbattuto
rimasi a guardare
la bocca aperta e il naso per aria
senza fiatare.
Aveva mani gigantesche il grande pino
nodi di vene gonfie e l’occhio buono
come un vecchio frate.
Rimani fin quando mi sveglierò.
Accade d’inverno
quando dietro le vibrazioni del vento
sento la voce burbera e calda
la mano di mio nonno.
© Maria Allo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...