spazio di voce

Spaiata voce dal grembo affiori

sguainando luce

ma non c’è alba a riparo

solo ferite scomposte

su echi di distanza a dissipare

suoni e respiri

[spazi bianchi corrosi

a margine di inganni]

di tanto in tanto a frugare tra segni

affiorano grappoli di luce in mezzo

alla radura

allora vivere è dono che regge.

m.a.

3205639b2bea2c71ef56b2ed5c8bbf17

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...