silenzi

Silenzi riprendono colore
negli interstizi sinuosi oltre  ogni dire
nella voce che veglia e si dispiega
negli esili che ci siamo costruiti
nel delirio di esistere
silenzi scalpitano per il nostro domani
 nel respiro dicibile a chi canta
su cigli e tremiti del mento
negli occhi  al cielo sempre più lontano
su radure ruvide simile a voce muta
ma passo dopo passo su ardui labirinti
stralci di finitudine feroce
a deragliarci il timbro in verticale

m.a.

Annunci

3 comments

  1. È difficile Maria stare lontani dalla tua poesia. Talmente profonda da arrivare sino alle radici e scuoterle. Così,a volte,m’obbligo a una voluta distanza per continuare a far respirare la pioggia del loro cielo per poi,rafforzate di suo,tornare ad intrecciarsi al fondo del tuo mare. Un immenso abbraccio,Mirka

    Mi piace

  2. sai una cosa, Maria? sarà che sto avanzando con gli anni, questo non so, ma credo di non riuscire a far altro che star buonabuonabuona e accarezzare le tue parole non solo con gli occhi, ma anche e soprattutto col cuore.

    Sarà che ho sempre da apprendere, spulciando silenzi che sanno darmi “ispirazione”.

    Grazie di cuore

    Glò

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...