anke+merzbach8

ritrovarsi incustodito argine
nel silenzio
a spargere semi di ciliegi
albero spianato giorno e notte
ritrovarsi pioggia e poi risacca
alga salmastra persa
grido di naufragi
a solcare narici di distanze
oltre l’orizzonte saprò forse
se è solo vento in divenire
quel fuoco che ora
in petto mi divampa
m.a.

Annunci

5 comments

  1. Particolarmente riuscita. Immediata ed evocativa, predispone all’attesa di un seguito, un racconto ulteriore. Bella davvero. Non so come tu faccia a scrivere così bene (e così tanto!) ma raggiungerti qui mi rende felice. Un abbraccio.

    Mi piace

  2. Cara Maria,tu censurati pure sull’uscio di casa mia,mentre IO impudicamente la invado e ebbra bevo l’ambrosia che “quasi” sempre lasci. Buona domenica,Mirka

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...