artlimited_img96062
balza la notte improvvisa come pietra
sull’acqua
germogli di voci assiepate sfiorano
brezze di memorie sbiadite
tra scaglie di silenzi
scivolano
a custodia di nomadi ombre
perdenti nella notte
verrà l’inverno e l’alba
come sempre
a urlare i giorni
del nostro esistere
m.a.

Annunci

One comment

  1. La tua grandezza si deve sentire nel più assoluto silenzio,carissima Mary. Così farò nell’ora che segue il presente e, sarà nuovo libro di preghiere nascosto sotto al mio cuscino.

    Bacio,Mirka

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...