mario20giacomelli202db6
tra la fine e il principio
quei suoni latenti da sempre
a decifrare semi divelti alla radice
terra minata in una divinazione
che investe la bellezza
ti lascerò odori aperti all’affilo
dei gesti in divenire
corrosione annusata e tradita
nascosta tra le ombre della notte
che stormisce a voli inauditi
richiami frenati dall’oblio
*
la ragione del sangue investe veglie
a solchi ancestrali che forgiano
verità inattese di altri canti ai giorni

m.a.

Annunci

2 comments

  1. I tuoi versi sono semi di polline che infiorano e,invisibilmente introducono al nuovo di un’ermetica via.Bacio infiorato dalla tua meraviglia anche se rossa di pene. Mirka

    Mi piace

  2. Come avrebbe scritto Wagner all’allora signora Wasendonk ,durante la lavorazione di Sigfrido e di Brunilde “La rondine s’è troppo affezionata al suo nido”. Mirka

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...