T83SaRz59jI
Varco fessure crepitanti nel deserto
memorie sommerse
in bilico a una rivelazione
onda rappresa dentro un macigno
di parole.

Sprofondo nei riverberi che incastonano
granelli al macero
ogni ora da bruciare nei drappi
di ossuti timonieri
su foschia infida
che viola il sangue di ogni fratello
mi chiamerei notte
labile inconsistenza di coscienza
labbra orlate di radici .

vedi l’etna lascia scie irregolari
i suoi schizzi i miei inferni
in bilico
m.a.

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...