sempre nuova l’alba

sempre nuova l’alba
gioca a nascondino
dentro un cespuglio o una gronda
scrosci di acqua negli anfratti
sul fondo di mari silenziosi
per strade semideserte
*
brulichio di universi
fervore di magma
le sei
e all’angolo della strada
accensioni di fanali
con fretta
*
sempre nuova l’alba
ne odo passi e voce
in fondo
a corridoi di pietra
a pagine secche
a tempi sconnessi
a versi confusi

*
le sei e una nebbia ti strappa il cielo
scivola sul terrazzo indugia sui vetri
*
pozzo di luce
brilla su spada di bronzo
con fretta
lunghe dita tessono la luce
cenere investe la parola
nel tenero interno
una forza si dipana
germogli nel respiro
*
sempre nuova l’alba
migrante

m.a.

Annunci

3 comments

  1. Bellissima questa poesia che fa sentire suoni e profumi dell’alba, in ogni angolo della terra persino nelle viscere… e fa vedere colori e ombre del mattino quando la vita si risveglia un’altra volta.

    Mi piace

  2. Ciao Carissima Preziosa Maria Allo,

    in tanti oggi vorrebbero svegliarsi nell’alba estatica delle tue bellissime poetiche parole. Un nuova alba assai necessaria per uscire fuori da questo illusorio e assai martoriato sogno che da qui percepiamo come reale.

    Un leggenda racconta che il Budda, poco dopo la sua illuminazione, incontrò per la via un uomo saggio che rimase abbagliato dal suo splendore… Affascinato e allo stesso tempo anche sconcertato, se fermò per chiedergli :
    😀 “ Amico, che cosa sei? Un essere umano o un dio?” “ NO risposte il Budda.
    😀 “allora sei forse una specie di mago o incantatore?” E Budda rispose di nuovo negativamente.
    😀 “Sei uomo? “NO”
    😀 “E allora, amico mio, che cosa sei? E Budda rispose: “sono solo un risvegliato”

    Se consideriamo che la persona che si stupì per tanta radiosa luce,era un grande saggio che malgrado fosse un grande conoscitore , non sapeva proprio nulla dell’illuminazione perché non aveva mai capito che l’ILLUMINAZIONE = RISVEGLIO, allora vuol dire che tutti, MA PROPRIO TUTTI, dormiamo tutto il giorno dentro un illusorio sogno virtuale che da qui chiamiamo realtà

    E allora sia dato più lustro e vera voce alla tua innata ispirativa sublime poesia affinché sulle ali della musicalità delle tue bellissime parole , possiamo ricordare le nostre divini origini e risvegliarci dal lungo sonno, all’ALBA DI UN NUOVO GIORNO perché è l’ora di capire, di spostare consapevolmente la finestrella percettiva dal proprio guscio luminoso di osservazione per vedere e percepire altri più sublimi aspetti della realtà che ci circonda.

    SOLO L’ARTE POTRA’ SALVARE QUESTO MONDO, PECHE’ IL DIVINO INTENTO/PIANO SI MANIFESTA CON LE VIBRAZIONI (parole/suoni/immagini/intuizioni) CHE DALL’ANIMA PASSANDO PER I PORTALI DELLE AMONIE DEL CUORE (bioemettitore di fotoni) SI MOSTRERANNO FUORI COME VERE E PROPRIE FORZE INDUTTIVE/CATALIZZATIVE E TRASFORMATIVE DI TANTI MALI NEL MONDO IN FORZE PROPULSIVE/EVOLUTIVE..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...