fragmenta

non è qui il senso

gradino per gradino

unica superstite

la pagina traccia

in punta di piedi

coperta di neve

avventura viaggio

scoperta cattura

un centro di infinità

alpha e omega

*

un greto di fughe

si dipana

fuoco arde

su ombra di luna

dissacra ironie

in orizzonte

senza prospettive

*

porgo orecchio

a un mosaico

tutto da comporre

*

un granello

me stessa dentro

quel distacco
un dono
me stessa

in un attimo

per ogni creatura

m.a.

Annunci

4 comments

  1. Se dalle tue parole si può recepire una intonazione musicale, come del resto deve essere quando un testo è ben costruito e ispirato, l’incipit è senza dubbio l’introduzione ideale allo “spartito” successivo. Quel senso di viaggio, inizio e fine delle cose, permane.
    Un sorriso per una serena giornata.
    ^___^

    Mi piace

  2. E quindi adesso hai lasciato la pagina e sei rientrata nell’universo delle parole portandole tutte con te. Ricomporrai il mosaico o ne costruirai uno nuovo nascosto nelle pieghe dell’anima? Il tuo “greto di fughe” è indimenticabile.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...