fram.6

“Il pubblico della tragedia attica nel coro ritrovava se stesso e in fondo non c’era alcun contrasto tra pubblico e coro:giacchè il tutto è solo un grande e sublime coro di Satiri”. Nietzsche

arriva quando meno te l’aspetti
da deserti abissali e vuoti vaganti
in silenzio con scatti improvvisi
si arresta il pensiero
quello di sempre
ha attraversato sentieri inauditi
paludi immonde labirinti
lidi inesplorati
ma quello che arriva
si inerpica per vie senza nome
non c’è certezza che tenga
arriva quando meno te l’aspetti
emerge al più lieve tocco
un fotogramma si aggira
non sai che nome dare
una realtà che fraintende
il sogno di tutti
non resta che ricomporre
il tutto trattenuto in un bicchiere
ritrovare la connessione
lasciarsi respirare

m.a.

Annunci

One comment

  1. Il “coro” rappresentava una sorta di tribunale etico della collettività, rispetto all’azione del dramma. Rappresentava cioè la “pubblica opinione” e cioè il complesso delle aspettative e del modus vivendi della collettività stessa. In seguito si è assistito ad una degradazione dell’insieme. Poichè la “pubblica opinione” lungi dall’essere la genuina fonte delle aspettative collettive, si è legata ad interessi particolari,(di tutt’altro genere). Come recentemente e banalmente dimostrato da uno degli sponsor delle Olimpiadi di Londra 2012, con il divieto di accesso ai parchi olimpici per coloro che indossino magliette di altri marchi contrapposti.Ovviamente il commento di BW riguarda esclusivamente il brano di Nietsche e non il post di M.Allo, che non può che vederci tutti (anche coloro che non fanno parte del coro) consenzienti oltre che ammirati.(Ciao. Mimmo).Lupoblu

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...