Carne offesa

“L’ardente fiamma dello spirito nutre ogge un potente dolore”G.Trakl


non risuona alcuna voce umana
quel mare su cui rotola il sole morente
infrange onde gonfie di gelo
non c’è incanto non c’è estasi
il solo dio che può abitarvi
è un dio adirato e selvaggio
tutte le vie sfociano nel folto di artigli
oltre la coscienza
il vento scuote la vita
oltre l’attesa della risoluzione
anche lo scirocco traduce
ombra di morte
su carni straziate di domani
l’arrivo e il transito del treno
non consentono redenzione alcuna
sulla luce surreale asimmetrica e casuale….
perchè
m.a.

Annunci

2 comments

  1. Come non condividere questo tuo grido di dolore,Mary?
    Quando tutto si stravolge nel male,è difficile sperare in una redenzione che lo ribalti nel suo contrario.Resta il dovere di “non essere scimmie”,ma uomini che a questa cinica follia feroce si contrappongano con la “diversità” dell’impegno civile,del coraggio che non si ferma ma determinato agisca.
    Un grande abbraccio anche se doloroso.Mirka

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...