Pioggia di luce

mi cogli
pioggia di parole
scuoti il mio ventre
di assenza
come un canto in libertà
sei sguardo
perso nella notte
per la tua verità

mi fai verza nel tempo
sulla terra
muta di germogli
attraversi argini di ritrosia
col tuo fiato di goccia
fiato solido che pietrifica
alla ricerca di un approdo

con continuità a singhiozzo
mi rincorri
sferzando come piovra
l’inferno del presente
e la vita che ti perdi
mi fa brivido di carne
nel crepitio di pioggia
sulla soglia
fino a denudare
tutte le mie veglie
pioggia di parole
pioggia di luce

m.a

Annunci

4 comments

  1. Scosso dalla parola il ventre, anche quando non vorresti pressa insistente, e quando finalmente la lasci andare diventa pioggia di luce, sì perchè illumina chi ti legge di tutta la tua essenza.
    Bellissima Maria
    un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...